HSM

MEDICINA ALTAMENTE SPECIALIZZATA

Centro per i tumori ossei e dei tessuti molli dell’Università di Basilea (KWUB)

Con la cooperazione ufficiale tra l’Ospedale pediatrico universitario e l’Ospedale universitario di Basilea per quanto riguarda il trattamento del sarcoma delle ossa e dei tessuti molli, i pazienti con sarcoma di tutte le età possono essere trattati in modo interdisciplinare dal Centro dei tumori delle ossa e dei tessuti molli dell’Università di Basilea (KWUB) in una struttura clinica adeguatamente qualificata.

Nel 2005, il Prof. Dr. F. Hefti e il Prof. Dr. G. Jundt hanno fondato il Centro interdisciplinare per i tumori ossei e dei tessuti molli presso l’Università di Basilea (KWUB) (come prima istituzione del genere in Svizzera).

Con la firma dell’Accordo intercantonale sulla medicina altamente specializzata (IVHSM) nel 2009, tutti i cantoni della Svizzera si sono impegnati a pianificare e assegnare insieme la medicina altamente specializzata (HSM). La pianificazione comune della medicina altamente specializzata (HSM) viene effettuata con l’obiettivo di fornire un’assistenza medica basata sui bisogni, di alta qualità ed economicamente sostenibile. La concentrazione di trattamenti e interventi altamente specializzati contribuisce a migliorare la qualità del trattamento.

La fondazione del Centro dei Tumori Ossei e dei Tessuti Molli dell’Università di Basilea (KWUB) con il raggruppamento di specialisti clinici in un cerchio interdisciplinare persegue questa medicina altamente specializzata descritta sopra già 4 anni prima della decisione dei politici. Qui, bambini e adulti con tumori del sistema muscolo-scheletrico possono essere trattati in modo ottimale nel senso della medicina altamente specializzata (HSM). Questo tende a provocare meno complicazioni e migliora le possibilità di sopravvivenza dei pazienti interessati. Inoltre, si possono evitare trasferimenti inutili e guadagnare tempo prezioso per un trattamento ottimale. Un’assistenza primaria ottimizzata porta a costi inferiori per il trattamento e le cure successive. Di conseguenza, ci si può anche aspettare un significativo risparmio economico a lungo termine.

L’obiettivo principale è quello di stabilire ed espandere il KWUB, che fornisce le ultime conoscenze ai pazienti e li accompagna in un consiglio clinico interdisciplinare. Dal 2009, il KWUB è uno dei soli quattro centri di trattamento interdisciplinare in Europa ad essere riconosciuto dall’International Working Group on Bone Tumours (AGKT) e l’unico in Svizzera.

Il KWUB è composto dalla Chirurgia dei tumori ossei e dei tessuti molli (Prof. Dr. C. Kettelhack Stv. CA USB (Responsabile KWUB); PD Dr. A. Krieg, LA UKBB (Responsabile KWUB); Prof. Dr. F. Hefti, consulente UKBB), chirurgia plastica (PD Dr. M. Haug, vice CA USB), radiologia (Dr. F. Prüfer, LA UKBB; Dr. D. Harder, LA USB; Dr. T. Wischer and PD Dr. U. Studler, cliniche esterne), Patologia ((Prof. Dr. D. Baumhoer, LA USB; Prof. Dr. G. Jundt, Consultente USB), Oncologia medica (Dr. F. Krasniqi, OÄ USB), Oncologia pediatrica (Prof. Dr. Th. Kühne, LA UKBB; Prof. Dr. N. von der Weid, CA UKBB; PD Dr. K. Scheinemann, LA KS Aarau and Dr. F. Schilling, LA KS Luzern) e Radiooncologia (PD Dr. M. Gross, LA USB). Questo gruppo si riunisce regolarmente all’Ospedale Universitario Pediatrico di Basilea (UKBB) per discutere e determinare il piano di trattamento dei pazienti con sarcoma. I pazienti provenienti da ospedali esterni dei cantoni di Aarau, Soletta, Giura, Lucerna, Ticino e dalla regione del Baden meridionale (D) sono anche discussi.

Le ore di consultazione esterna sono tenute dagli ortopedici PD Dr. A. Krieg e dal Prof. Dr. F. Hefti negli ospedali di Lörrach, Aarau, Lucerna e Locarno, così come le nostre ore di consultazione da Langenthal, Olten, Brig, Visp, ecc. La maggior parte di queste consulenze sono state stabilite da più di 20 anni.

Per molti anni, i pazienti con sarcoma provenienti dai cantoni summenzionati sono stati quindi discussi oncologicamente presso il centro (KWUB), trattati localmente con farmaci e trattati per una terapia chirurgica ottimale presso il centro.

Il numero crescente di pazienti trattati dal KWUB nel corso degli anni dimostra il successo e la necessità di un tale organismo:

Un altro obiettivo del KWUB è la ricerca traslazionale in modo che i nostri pazienti possano beneficiare delle ultime opzioni diagnostiche, predittive e terapeutiche:

Fig. 1. Visualizzazione 3D di immagini CT e MR fuse che mostrano l’esatta localizzazione del tumore (verde) nell’ambiente osseo e nei tessuti molli importanti (es. arteria).

La sostituzione delle parti ossee del bacino (specialmente con il coinvolgimento dell’articolazione dell’anca) dopo una resezione importante è ancora uno dei problemi più insoddisfacentemente risolti nella chirurgia dei tumori muscoloscheletrici. Pertanto, l’obiettivo di uno dei nostri progetti di ricerca in ortopedia dei tumori è la fabbricazione individuale di impalcature formate al computer per colmare i difetti dopo le resezioni tumorali (vedi Fig. 2). Le impalcature sono destinate a funzionare come guide per il rimodellamento biologico da parte delle cellule ossee del paziente stesso dai margini di resezione, supportate da metodi di “ingegneria dei tessuti” (vedi Fig. 3). Così, una soluzione biologica e stabile a lungo termine al bacino dopo le resezioni tumorali deve essere stabilita.

Fig. 2 Ottimizzazione del processo di progettazione dell’impalcatura in base all’esperienza acquisita nella progettazione iniziale e agli esperimenti con i metodi di lavorazione della superficie, nonché con l’applicazione di forze e sollecitazioni meccaniche

Fig. 3. prove biomeccaniche del bacino senza impalcatura (sinistra). Disegno dell’impalcatura con un posto per un bioreattore nell’area della maglia di titanio (a destra).

Gli studi clinici si occupano delle tecniche chirurgiche appositamente offerte:

Le tecniche che sono particolarmente specializzate a livello nazionale e in tutta Europa includono il reimpianto dell’osso proprio del paziente dopo la radiazione extracorporea (1 di 4 centri in Europa), la plastica inversa (1 di 2 centri in Svizzera), e la perfusione ipertermica isolata degli arti in pazienti con sarcomi dei tessuti molli localmente avanzati (1 di 2 centri in Svizzera).

L’obiettivo del Bone and Soft Tissue Tumor Center di Basilea è quello di fornire competenze cliniche oncologiche ad ogni paziente con sarcomi ossei o dei tessuti molli nel quadro di un team interdisciplinare al fine di sviluppare ulteriormente un centro sovraregionale collegato ad altri gruppi sarcoma nazionali ed europei.